15 curiosità sulla barba da sapere

In quest’articolo vi presenteremo 15 curiosità interessanti da sapere sulla rasatura e sulla barba.

  1. Verso la metà del XVIII secondo, non veniva affatto apprezzata la barba. Infatti, tutti gli uomini di quell’epoca dovevano essere completamente sbarbati e ciò veniva visto come simbolo di virilità e raffinatezza. Pensate che l’unico uomo ad avere la barba, ossia il deputato di Whig Charles James Fox, veniva descritto dal suo stesso padre come una scimmia.
  2. Al contrario, verso gli anni centrali del XIX secolo, quasi tutti i deputati e gli uomini prestigiosi erano dotati di barbe o baffi, mentre gli uomini rasati erano visti come effeminati.
  3. Uno dei motivi più interessanti per cui la barba è diventata di moda in epoca vittoriana è stata la guerra di Crimea. Infatti, molti soldati, al rientro presso la propria patria, avevano una lunga barba e dei lunghi baffi: la peluria era stata fatta crescere per proteggersi dal freddo. In tale periodo erano molto in voga i Raglan Moustache, considerati i baffi degli eroi.
  4. Sempre nel ‘900, le donne avevano preso l’abitudine di legare i loro abiti sotto il mento per imitare le barbe maschili.
  5. La moda della barba si è ampiamente diffusa anche durante l’espansione dell’impero britannico. Infatti, molti ufficiali britannici in servizio in India chiedevano ai loro superiori di farsi crescere la barba, per evitare di essere derisi dalla gente del posto.
  6. In seguito alle dimissioni di Keir Hardie da leader laburista nel 1908, Jeremy Corbyn è stato il primo uomo barbuto a guidare un partito politico britannico.
  7. Charles Darwin era dotato di una barba chiamata “naturale“. La leggenda narra che Darwin avesse sistemato la sua barba con le forbici della moglie.
  8. L’uomo con la barba più lunga del mondo, al momento, è l’indiano Shamsher Singh de Punjabi. La sua barba è stata misurata nel 1997 ed è lunga circa1,83 m. Tuttavia, il precedente record era detenuto da Hans Langseth, adesso non più in vita. La sua barba era lunga circa 5,33 m nel 1927. Dal 1967, questa barba è conservata allo Smithsonian Institution di Washington.
  9. In epoca vittoriana era molto importante avere la barba, tanto che molti uomini tendevano ad acquistare baffi e barba falsi, dotati spesso di molle che permettevano una corretta adesione al viso. Inoltre, se alle reclute non cresceva la barba, i loro superiori fornivano i baffi delle capre.
  10. Uno stile di barba molto famoso era la barba Newgate, che prendeva il nome dalla prigione che ospitava i patiboli di Londra negli anni che intercorrono tra il 1783 ed il1868. Infatti, questo tipo di barba era riservato ai condannati a morte ed era costituita da peli situati lungo il collo, con la forma del cappio.
  11. Nonostante la moda, non a tutte le donne piaceva la barba. Ad esempio, la moglie di Lord Tennyson, nei suoi diari scriveva che sperava che venisse emanata una legge che imponesse agli uomini di radersi la barba.
  12. Molto spesso, i barbieri del passato svolgevano anche la professione di chirurghi. Infatti, i barbieri potevano anche eseguire dei piccoli interventi chirurgici con gli strumenti che utilizzavano per tagliare la barba.
  13. Per tantissimi anni gli uomini non si potevano radere in maniere autonoma, ma dovevano sempre recarsi da un barbiere per farsi tagliare o curare la barba. In epoca Tudor e Stuart molti negozi di barbieri mettevano anche a disposizione degli strumenti musicali, per permettere alla gente di svagarsi: pertanto, questi posti erano visti anche come luogo di incontro e relax.
  14. Molti studiosi hanno riconosciuto vari benefici della barba: ad esempio, si dice che la barba protegga la gola dai malanni di stagione, che filtri l’aria e che protegga dalle scottature del sole in estate.
  15. I primi rasoi non vennero annunciati fino all’anno 1760. Gli annunci erano molto simili a quelli che si vedono oggi.

About Author /

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search