Ecco come curare la barba crespa

Chi ha una barba riccia, avrà sicuramente incontrato il problema dei peli ispidi e crespi, che oltre a dare un aspetto trasandato e poco curato, possono causare prurito e irritazione al viso, specialmente in chi ha la pelle particolarmente delicata.

Anche se così fosse, non c’è da disperarsi: esistono infatti diversi accorgimenti e prodotti da usare per prendersi cura della propria barba, ed evitare che i peli diventino crespi, proprio come si fa per i capelli.

In questo articolo andremo a dare qualche consiglio pratico su come trattare la Barba e quali prodotti non possono mancare nella vostra routine.

Come ammorbidire la barba

Come ammorbidire la barba

Il primo passo da compiere per prendersi cura in modo corretto della propria barba è lavarla con costanza, specialmente dopo i pasti.

Se la lunghezza del pelo è inferiore a un paio di centimetri, può bastare un sapone liquido o solido, mentre se è più lunga è meglio utilizzare uno shampoo apposito per la barba, in modo da avere un aspetto finale migliore ed evitare la comparsa della forfora, andando a nutrire la cute sottostante.

Oltre al lavaggio, che deve diventare una costante quotidiana, è consigliato anche rivolgersi periodicamente ad un barbiere, in modo da eliminare le doppie punte e mantenere lo stile che avete scelto in modo sempre preciso e pulito.

Inoltre, un professionista potrà consigliarvi i prodotti migliori da utilizzare tutti i giorni in base alla vostra pelle e alla vostra tipologia di pelo.

Dopo aver lavato la barba, nella routine quotidiana che dobbiamo adottare bisogna pettinarla con una spazzola e un olio appositi.

Questo passaggio è fondamentale se si vuole evitare la barba crespa, poiché questi due prodotti idratano pelo e cute, e rendono la barba più morbida e meno ispida.

La spazzola deve essere abbastanza dura, in modo da riuscire a pettinare bene tutti i peli ed arrivare a stimolare anche la cute, ma non deve essere un pettine rigido, altrimenti si rischia di strappare i peli.

Un altro prodotto da usare è il balsamo per barba, che può essere di due tipi: una tipologia è più compatta e cerosa, adatta a definire una barba acconciata in modo particolare.

Mentre la seconda tipologia prevede prodotti più liquidi, che vanno usati subito dopo lo shampoo per nutrire ed idratare il pelo, per poi sciacquarlo dopo averlo lasciato agire per qualche minuto.

I prodotti da usare per la barba crespa

I prodotti da usare per la barba crespa

Da tutto ciò che abbiamo appena detto, è chiaro che tutte le persone che hanno una barba che tende a diventare crespa e ispida devono prendersene cura in modo particolare, utilizzando dei prodotti appositi che vadano ad ammorbidire il pelo e renderlo più disciplinato.

Adottando queste abitudini quotidiane il problema sarà risolto in breve tempo e molto facilmente.

Tra i prodotti da usare con costanza c’è sicuramente un buon olio da barba, da applicare dopo il lavaggio prima di pettinare la barba, in modo da idratarla e rendere i peli più morbidi e facili da districare.

Allo stesso modo, anche un buon balsamo può aiutare ad ammorbidire la barba e renderla meno crespa, oltre ad esserci dei balsami particolarmente compatti che possono essere utilizzati per acconciare la barba e darle uno stile particolare.

Detto questo, però, è necessario fare una precisazione sulla differenza tra balsamo e olio da barba. Anche se questi due prodotti hanno effetti simili, ed entrambi vengono applicati dopo il lavaggio, ci sono comunque delle differenze fondamentali che vanno tenute a mente per utilizzarli nel modo corretto.

L’olio da barba, infatti, può essere applicato anche quando questa è asciutta, e non va sciacquato per far sì che tutto il prodotto venga assorbito dal pelo.

Il balsamo, invece, va usato dopo lo shampoo e lasciato agire per qualche minuto, dopodiché andrà sciacquato, perché avrà completato la sua funzione.

Fondamentale è anche la scelta della spazzola o del pettine da usare, in base a quali sono le vostre esigenze. Per distribuire al meglio i prodotti la scelta più consigliata è quella di una spazzola in legno, che può anche essere sostituita da un pettine a denti larghi sempre dello stesso materiale.

Per quanto riguarda le setole, l’ideale sono le setole di cinghiale, che permettono di penetrare in profondità e distribuire uniformemente i prodotti, oltre a districare i nodi.

About Author /

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search