Manutenzione del rasoio: perché è importante e come effettuarla

Farsi crescere la barba è ormai di tendenza, e nel 2022 sono sempre di più gli uomini a decidere di intraprendere questo nuovo viaggio.

Al giorno d’oggi, oltre a esistere un’infinità di stili e tagli di barba per tutti i gusti, gli uomini hanno l’imbarazzo della scelta anche per quanto riguarda la scelta dello strumento da utilizzare per radersi.

Oltre al classico rasoio a mano libera sul mercato esistono infatti tanti altri modelli, come per esempio il rasoio shavette, il rasoio elettrico, il regolabarba o trimmer, il rasoio multilama e tanti altri ancora.

Qualunque sia la tipologia di strumento che deciderai di adottare, nel momento in cui comincerai a raderti è molto importante iniziare a dedicare qualche minuto del tuo tempo non solo alla tua barba, ma anche alla cura dello strumento.

La manutenzione del rasoio è infatti fondamentale per ottenere sempre e comunque un risultato eccellente e che non ha nulla da invidiare al barbiere. Si tratta di un’operazione che va svolta quotidianamente, in modo da garantire un funzionamento ottimale dello strumento ed evitare di andare incontro a spiacevoli problemi.

Una scorretta o assente manutenzione del rasoio, di qualsiasi tipo esso sia, potrebbe infatti causare una proliferazione di sporcizia e batteri, rendendo poco igienica e pericolosa la rasatura.

Utilizzare il rasoio e poi riporlo senza dedicargli neanche un minuto è quindi da evitare assolutamente se si vogliono evitare problemi.

Ottenere il massimo risultato da un rasoio è inoltre impossibile se non lo si utilizza con cura e non gli si dedica la manutenzione quotidiana necessaria, e questo vale anche per gli strumenti di alta qualità.

Ovviamente, essendo così tanti i modelli di rasoi in commercio, ogni strumento richiede un diverso tipo di manutenzione in più fasi.

Se hai deciso di iniziare a farti crescere la Barba e non sai come prenderti cura del tuo rasoio niente paura: in quest’articolo ti spiegheremo come effettuare la manutenzione di tutti i tipi di rasoi in commercio al momento.

Ti spiegheremo anche come pulirlo, come disinfettarlo e come ottenere una rasatura sempre perfetta. Continua a leggere per saperne di più.

Rasoio a mano libera: manutenzione

Rasoio a mano libera manutenzioneIl rasoio a mano libera è lo strumento da rasatura più semplice di tutti e per questo motivo è anche quello che richiede la manutenzione di più facile e veloce. Se hai acquistato un rasoio a mano libera che può essere smontato la manutenzione sarà ancora più veloce.

Per mantenere il rasoio sempre giovane e al massimo delle prestazioni, dovrai semplicemente sciacquare con cura lo strumento con un po’ di acqua tiepida subito dopo l’utilizzo e poi asciugarlo molto bene.

Per asciugarlo basterà utilizzare un panno pulito senza esercitare troppa pressione sulla lama. Procedere in modo delicato è il modo giusto per non compromettere l’affilatura del rasoio e per evitare di farsi male durante.

Rasoio Shavette: manutenzione

Rasoio Shavette manutenzione

Il rasoio shavette è molto simile a un rasoio a mano libera, ma questo non significa che la manutenzione da effettuare sia esattamente la stessa. In entrambi i casi è sempre meglio prediligere un modello realizzato in acciaio inossidabile, in modo da evitare la comparsa di ruggine.

A differenza dei modelli più classici, il rasoio shavette consente di cambiare la lama frequentemente: in questo modo sarà più semplice mantenere la situazione di igiene ideale.

L’esterno dello strumento va pulito esattamente come un rasoio a mano libera, mentre la parte interna (molto importante da pulire) può essere igienizzata utilizzando un cotton fioc intriso di alcool o acqua ossigenata. Per asciugarlo basterà utilizzare un altro bastoncino di cotone asciutto.

Rasoio elettrico, regolabarba e trimmer: manutenzione

Rasoio elettrico regolabarba e trimmer manutenzione

Per quanto riguarda invece il rasoio elettrico, che al giorno d’oggi è lo strumento da rasatura prediletto dalla maggior parte delle persone, la manutenzione può variare a seconda del modello acquistato. Ogni rasoio elettrico è un universo a se stante e necessita di cure particolari.

Avere una conoscenza approfondita dello strumento che si utilizza è molto importante: spesso e volentieri, un rasoio elettrico può smettere di funzionare bene perché gli mancano elementi importanti come l’olio, e non conoscendo questi particolari si rischia di buttare via uno strumento ancora perfettamente funzionante.

In linea generale, per pulire un rasoio elettrico bisogna smontare la testina e pulire la zona sottostante con un pennellino (che spesso e volentieri viene fornito all’interno della confezione).

Rasoio multilama: manutenzione

Rasoio multilama manutenzione

Ecco un altro strumento estremamente diffusi tra gli uomini di tutte le età. Il rasoio multilama è molto semplice da pulire: nella maggior parte dei casi basterà un semplice getto d’acqua tiepida per eliminare tutti i peli in eccesso incastrati tra le lame.

Se non dovessi avere un rubinetto abbastanza potente da eliminarli, potrai utilizzare un idropulsore dentale, il cui getto d’acqua è molto più potente e molto più efficace per effettuare una pulizia approfondita dello strumento. Una volta lavato, potrai asciugare il tuo rasoio multilama passandoci sopra con delicatezza un panno pulito.

About Author /

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search